Serata di solidarietà spettacolo teatrale

la nostra Associazione organizza una raccolta fondi in favore dei progetti di solidarietà da avviare in questi mesi.

Venerdì 21 aprile, presso il Teatro Ambasciatori di Catania, in via E. D’Angiò 17, al costo di 10 euro si potrà assistere alla commedia in due atti Intitolata “Fregati dalla luna” di Antonella Saeli.

L’evento è promosso anche dall’Associazione culturale Capuana.

Un’occasione per ridere e trascorrere un’allegra serata con la consapevolezza che donare all’altro fa ben, donare con il sorriso è ancora meglio.

Un piccolo gesto per un grande scopo. Vi aspettiamo.

Per info: 3288421623.

Spettacolo di beneficenza 13 maggio 2016

L’Associazione Culturale “Capuana” organizza una serata di beneficenza per la nostra Associazione.

siete tutti invitati allo spettacolo teatrale ” BOEING BOEING” al Teatro Ambasciatori di Catania Via Eleonora D’Angiò 17 il giorno 13 maggio 2016 alle ore 20.30.

“DONARE CON IL SORRISO” serata di grande divertimento per aiutare i nostri concittadini meno fortunati.

locandina boeing 1024

Sant’Agata sicura 2016

FESTA DI SANT’AGATA

Le Associazioni EKOS e Soccorso e Fratellanza, con l’impegno di sempre, svolgeranno il servizio di assistenza ai volontari: sanitari e di Protezione Civile.

Dal 3 al 5 febbraio Catania dedica a Sant’Agata, patrona della città, una grande festa. Un fercolo d’argento “a vara”, con un busto contenente le reliquie della Santa, viene instancabilmente seguito in processione da centinaia di cittadini “devoti”, vestiti con il tradizionale “sacco” ( tunica bianca stretta da un cordone, cuffia nera, fazzoletto e guanti bianchi ), aggrappati a due cordoni di oltre 100 metri. La vara è seguita da undici “cerei” o “cannalori“, alte colonne di legno che rappresentano le corporazioni delle arti e dei mestieri della città.  Su tutto il grido unanime della devozione “Cittadini, cittadini, semu tutti devoti tutti?

Catania_Festa_S.Agata_Fercolo

Dal 3 al 5 febbraio Catania dedica a Sant’Agata, patrona della città, una grande festa.

 

Concerto nella chiesa di S. Nicolò

Concerto nella chiesa di S. Nicolò, per far conoscere la bellezza e l’importanza della quarta chiesa più grande d’Italia, forse fin troppo trascurata e misconosciuta ai più, e del pregiatissimo organo appena restaurato che sicuramente tutti ci invidiano per la sua importanza storica e sinfonica.
Del Piano lavorò per dodici anni a questo enorme organo con 2.378 canne in legno e lega di stagno, sei mantici, cinque tastiere e settantadue registri, che poteva riprodurre qualsiasi strumento musicale ed essere suonato in contemporanea da tre organisti. Donato del Piano era veneto ma ha voluto essere sepolto vicino al suo capolavoro. Fu parzialmente distrutto nel 1860, quando i garibaldini accampati nel vicino monastero dei benedettini, presero le canne di legno dell’organo e le bruciarono per riscaldarsi e cucinare. Per molto tempo l’organo rimase senza voce, fino al recente restauro.
Per l’occasione abbiamo scelto volutamente un artista Veneto, l’organista Maestro Mario Scaramucci con esperienza trentennale.

vai alla pagina…..